Cenzo Cocca: tra Arte, Moda e Sartoria.

Andrea Cocca, in arte Cenzo, giovane artista, classe 1994 originario di Ghilarza in provincia di Oristano. In tenera età, insieme alla sua famiglia, si trasferisce nel nord Sardegna compiendo gli studi secondari nella città di Alghero dove consegue il diploma come geometra. È un periodo stimolante questo, fondamentale, che svelerà la personalità creativa dell’artista. È in questo momento che Cenzo si avvicina sempre più al mondo della moda e della sartoria.

La Formazione

A Sassari frequenta un corso base di sartoria insieme a Cristina, sua Maestra. Questo sarà per lui il gradino di partenza che gli permetterà di apprendere la tecnica e potenziare la manualità. Rilevanti in questo primo inizio sono alcune esperienze lavorative nel settore dell’abbigliamento. Da Frida – l’Angolo Vintage ad Alghero, Cenzo svolge l’attività di commesso e si occupa al contempo della riparazione degli abiti, una mansione che gli consente di migliorare le sue competenze, di far pratica, e di conoscere e sperimentare costantemente materiali e tessuti. Sempre ad Alghero ha la possibilità di lavorare presso la Boutique dello stilista sardo Antonio Marras. Immerso in un contesto altamente creativo, giorno dopo giorno Cenzo coglie il profondo valore della moda nel suo senso più alto e raffinato: la moda come forma d’arte, come nobile espressione di sé stessi.

Si trasferisce a Nuoro dove inizia la sua formazione come stilista di moda all’istituto “Moda Immagine” alimentando le sue conoscenze in un clima intrigante e fecondo come quello dell’ambiente culturale del nuorese. Incuriosito e affascinato dallo scenario storico-culturale,artistico e intellettuale si dedica alla ricerca e allo studio di artisti e personalità di rilievo del passato, di grande talento e genialità, che rappresentano oggi figure cardine della Storia della Sardegna.

L’Arte cucita addosso.

Attraverso tecniche e materiali semplici come l’ago e il filo, da vita ai suoi “Ritratti Cuciti”, opere di estrema essenzialità, piccole installazioni su cartoncino che punto dopo punto rivelano ritratti di personaggi legati al mondo dell’arte e non. Il suo estro inizia ad essere notato e apprezzato. Il fervore artistico e la sua produttività non passano inosservati agli occhi di Giuseppe, direttore dell’istituto “Moda Immagine”.

Sarà proprio quest’ultimo a indirizzare il giovane artista all’ottenimento di una borsa di studio messa a disposizione dalla FondazioneSulas, importante istituzione del nuorese, nata per volontà dello stesso artista e intellettuale Professor Giovanni Antonio Sulas, il cui principale impegno è quello di sostenere i giovani nel perfezionamento degli studi post-diploma in diversi campi, dagli studi umanistici a quelli scientifici, mediante l’erogazione di borse di studio.

Riconoscersi, ispirarsi.

Il forte legame alla Sardegna e alla sua storia, l’animo modesto e umile, e la sua versatilità artistica, favorita dalle molteplici influenze, rispecchiano a pieno le caratteristiche di una figura come quella di Sulas, personaggio multiforme, dalle mille idee, che dedicò la sua vita all’arte, alla moda e al design, alla progettazione di interni, e a preservare e tutelare le eccellenze artistiche e artigianali della Sardegna. Sulas rappresenterà da ora in poi la principale fonte di ispirazione per l’artista.

Cenzo, con la stessa tecnica, riporta su tessuto i suoi “Ritratti Cuciti”, in particolare su camicie di lino o cotone dal taglio maschile,dando vita a creazioni uniche e indossabili.

Cenzo realizza “Ritratto Cucito” per Sardinia IS

Straordinaria Semplicità.

Una delle caratteristiche riscontrabili nell’arte di Cenzo è senz’altro la sua semplicità, il modo di esprimere un grande senso creativo nelle piccole cose, nelle cose minuscole. Fanno parte della sua produzione delle piccole installazioni che, mediante l’utilizzo di oggetti quali mollettine di legno, spilli e bottoni, narrano le Avventure di Marcolino, scene e momenti dell’infanzia di un bambino. La costruzione di un personaggio che Cenzo adotta per raccontare di sé e degli altri attraverso i ricordi.

Amore, gioco di cuori.

Ricorrente nei suoi più recenti lavori è l’impiego delle Carte da Gioco, un elemento dal valore affettivo per Cenzo, affascinante per il semplice fatto di circolare mediante il gioco di mano in mano, da persona a persona in modo casuale. Un oggetto ampiamente sperimentato dall’artista nelle sue opere, con le quali affronta il concetto di Amore, un amore al di sopra di tutto, descritto attraverso scene e vicissitudini di due amanti che rappresentano essi stessi l’Amore. Il rifiuto dell’odio, una lotta contro consumismo, denaro e tutto ciò che è materiale.

Cenzo Cocca - Carte da Gioco
Cenzo Cocca
Foto di Piera Masala #theinsecureartist

Ciò che di più si apprezza nel conoscere Cenzo, come persona oltre che come artista, è il senso di pacatezza che riesce a trasmettere in ogni occasione, quel temperamento di chi possiede una personalità aperta, tollerante, in armonia col resto. Nella speranza di assistere presto come visitatori ad una prima personale di Cenzo, Sardinia IS dedica a lui una raccolta di immagini visualizzabile nella “Gallery” o nel link di seguito.

2 commenti

  1. Ciao complimenti Cenzo, ho apprezzato tantissimo le tue creazioni, penso che sentiremo parlare per tanto tempo di te, sei un vero artista, grande, in bocca al lupo!!!

  2. Bravo in quello che più ama fare e bravissimo ragazzo che con molta umiltà sta riuscendo a fare in una realtà, come quella Sarda, di sicuro ben più conplicata rispetto ad altre. Meritati i complimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *